KMail/Domande frequenti, suggerimenti e consigli

Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page KMail/FAQs Hints and Tips and the translation is 76% complete.

Other languages:
català • ‎dansk • ‎Deutsch • ‎English • ‎español • ‎français • ‎galego • ‎italiano • ‎українська

Contents

Il mio problema è già noto?

Sintomo: hai un problema con KDE-PIM e ti piacerebbe sapere se altri lo hanno segnalato e risolto. Ti chiedi come leggere gli archivi della mailing list di kde-pim.

Soluzione: Questa è una buona abitudine da coltivare. Prova gli archivi MARC su http://lists.kde.org/?l=kdepim-users&r=1&w=2


Configurazione

Memorizzare i messaggi inviati in una cartella speciale

Sintomo: vuoi memorizzare i messaggi in una cartella speciale. Forse stai utilizzando un server IMAP e vuoi memorizzare i tuoi messaggi sul server, non nel client.

Soluzione: in Kmail scegli Impostazioni -> Configura KMail -> Identità -> (scegline una) -> Modifica -> Avanzate -> Cartella posta inviata


Memorizza i messaggi cestinati in una cartella speciale

Sintomo: vuoi memorizzare i messaggi in una cartella speciale. Forse stai utilizzando un server IMAP e vuoi memorizzare i messaggi cestinati sul server, non nel client.

Soluzione: in Kmail scegli Impostazioni -> Configura KMail -> Account -> scheda Ricezione -> (scegli un account) -> Modifica -> Avanzate -> Cartella cestino

In alcune versioni avrai bisogno di Impostazioni -> Configura KMail -> Account -> scheda Ricezione -> (scegli un account) -> Modifica -> scheda Impostazioni IMAP -> Cartella cestino


Memorizzare i messaggi cifrati in chiaro

Sintomo: scambi un messaggio cifrato con un amico, ma ti piacerebbe memorizzarlo in chiaro una volta che lo hai aperto.

Soluzione: per memorizzare d'ora in poi i messaggi dopo che sono stati decifrati, aggiungi questo al tuo file di configurazione di kmailrc, nella sezione [Reader]:

store-displayed-messages-unencrypted=true

Questo potrebbe funzionare solo con SMIME, ma l'implementazione per OpenPgP è in lavorazione.


Filtraggio dello spam su un server IMAP

Sintomo: hai intenzione di passare a leggere la posta da un server IMAP e ti chiedi come funziona il filtraggio e la gestione della spam?

Soluzione: la macchina che ha già la tua posta può diventare il tuo server imap. Avrai bisogno di configurare un'applicazione server. Dovecot è una di queste e le indicazioni sulle pagine web del progetto la rendono facile da configurare. Questo ti lascia ancora con il problema del filtraggio dato che ha senso farlo sul server (quando punti kmail sul server, vedrai le cartelle che hai creato in esso). Di nuovo ci sono più opzioni, ma una delle più note è procmail. Ancora una volta c'è abbondanza di informazioni su internet su come configurarlo. Gli dai un insieme di "ricette", ecco un esempio:

:0
 * (^To|^CC|^List-ID): .*kde-linux
 ${MAILDIR}.INBOX.KDE-Lists.kde-users/

Se hai cartelle maildir, ogni ricetta deve terminare con una "/". Se le tue cartelle sono mbox, basta omettere il "/"

Se hai utilizzato bogofilter con kmail, avrai già una wordlist. Questa può essere utilizzata anche a livello del server in modo da non dover iniziare l'apprendimento da zero. Il trucco è impostarla prima delle ricette di procmail:

:0fw
 | bogofilter -e -p
:0e { EXITCODE=75 HOST }
:0: * ^X-Bogosity: Spam, tests=bogofilter ${MAILDIR}.INBOX.a-Spam/
:0e { EXITCODE=75 HOST }
:0: * ^X-Bogosity: Unsure, tests=bogofilter ${MAILDIR}.INBOX.a-Unsure/
:0e { EXITCODE=75 HOST }

Nota che verrà utilizzata una mailbox per la spam e una per quelle incerte. Aggiungo una 'a-' al nome per assicurare che siano facilmente visibili, in cima alla lista.

Infine, per migliorare le prestazioni, esegui il seguente comando di tanto in tanto sulla spam e le incerte salvate:

/usr/share/bogofilter/contrib/trainbogo.sh -c -H /home/utente/Maildir /.INBOX.bogotrain_ham/cur/ -S /home/utente/Maildir/.INBOX.bogotrain_spam/cur/

(Non dimenticare di controllare il percorso).

Questa non è una guida completa per la configurazione di un server, ma si sofferma su come configurarlo perché funzioni come previsto in KMail.


Avere più spazio sullo schermo in KMail

Sintomo: stai utilizzando KMail in KDE 4.2 o successive su un netbook e trovi che la nuova vista Aggregazione ti lascia poco spazio sullo schermo.

Soluzione: nella 4.2 hai a disposizione un nuovo gruppo di icone di fianco alla barra di ricerca rapida. Puoi usarle per scegliere un tema differente e una differente aggregazione. Se vuoi cambiare l'aspetto così che un messaggio utilizzi una singola riga invece che due, vai su Preferences-desktop-theme.png, il suggerimento dice Seleziona aspetto della vista (tema), e cambia il tema in Classico. Se vuoi disabilitare il raggruppamento per data, modifica l'aggregazione View-process-tree.png in Mailing list standard. Ora il tuo KMail ha lo stesso aspetto che aveva nelle versioni precedenti.

Nella 4.4 e nella 4.5 queste impostazioni sono state spostate nel menu principale Visualizza -> Elenco messaggi -> Tema e Visualizza -> Elenco messaggi -> Aggregazione


Avere più spazio sullo schermo in KMail - ridurre la dimensione dei caratteri

Sintomo: ti manca ancora spazio sullo schermo e preferiresti avere più righe visibili a spese della dimensione dei caratteri, ma i tuoi tentativi funzionano solo parzialmente.

Soluzione: in Impostazioni -> Configura KMail -> Aspetto -> Caratteri puoi selezionare Carattere personalizzato e modificare le impostazioni per ogni componente in elenco. Questo può essere utile quando scopri che l'elenco delle cartelle e i corpi dei messaggi hanno i caratteri che vuoi, ma l'elenco dei messaggi ha ancora un carattere troppo grande.

Ora devi cerca nel gruppo di nuove icone in alto a destra, vicino alla casella di ricerca, questa Preferences-desktop-theme.png, il suggerimento dice Seleziona aspetto della vista (tema). Scegli Configura, quindi la scheda Aspetto. C'è un elenco di Voci del contenuto e sotto una rappresentazione delle intestazioni delle colonne. Devi fare clic su ognuna di queste intestazioni delle colonne ed impostare il nuovo carattere personalizzato. Alla fine l'elenco dei messaggi sarà visualizzato con lo stesso carattere del resto della tua disposizione.

Nelle versioni successive che non hanno quelle icone, puoi effettuare i cambiamenti facendo clic destro sulle intestazioni dell'elenco dei messaggi e selezionando di nuovo Tema -> Configura -> scheda Aspetto. Devi lavorare con l'intestazione di ogni colonna.


De-configurare i suggerimenti delle cartelle di KMail

Sintomo: stai utilizzando KMail in KDE 4.2 o successive su un netbook e trovi che i suggerimenti sopra le cartelle nascondano troppi nomi delle cartelle.

Soluzione: fare clic destro sull'intestazione dell'Elenco delle cartelle porta in primo piano diverse opzioni di configurazione in più. Una sezione è intitolata Visualizza suggerimenti e le scelte sono Sempre, Se il testo è tagliato, Mai. Se il testo è tagliato è comodo per le cartelle che hanno nomi lunghi che comportano la visualizzazione di solo una parte del nome. Le cartelle di cui puoi vedere il nome completo non visualizzeranno il suggerimento.


De-configurare i suggerimenti dell'elenco dei messaggi di KMail

In KMail, Impostazioni -> Configura KMail -> Aspetto -> Elenco dei messaggi, deseleziona Generale -> Mostra suggerimenti per messaggi e intestazioni di gruppo


Rimuovere la colorazione alternata delle righe

In Impostazioni di sistema -> Aspetto -> Colori -> Colori, per ogni gruppo di colori eccetto Colori comuni (che non ce l'ha), modifica lo Sfondo alternativo in modo che sia uguale a Sfondo normale.

Mandriva e Mageia non utilizzano il nome Impostazioni di sistema. Come con KControl, il centro di controllo di KDE 3, lo chiamano "Configura il tuo desktop" per distinguerlo da "Configura il tuo computer", pseudonimo per il Centro di controllo di Mandriva (or Mageia) (MCC). Al di là del nome cambiato, il metodo è come descritto sopra.


Memorizzare i messaggi di account di posta separati in cartelle separate

Per POP crea le cartelle in ~/.kde/share/apps/kmail/mail/ (copia e rinomina la cartella predefinita). Queste appaiono quindi nell'elenco a comparsa in Impostazioni -> Configura KMail -> Account -> Modifica -> Impostazioni POP -> Cartella di destinazione.

Crea altre cartelle nella stessa posizione per la posta inviata. Queste possono essere impostate in Identità -> Avanzate.

Questa soluzione può non essere applicabile in KMail 2 a causa del passaggio al sistema di memorizzazione della posta basato su Akonadi.

Configure GMail without OAuth

Solution: In KMail, change option Settings -> Configure KMail -> Accounts -> Receiving tab -> (Choose an account) -> Modify -> Advanced -> Authentication from Gmail to PLAIN.

For some personal reasons Google does not consider usual IMAP authentication methods as "secure", so you will need explicitly allow it.

Go to the Less secure apps section of your Google Account and turn on Allow less secure apps. Details: https://support.google.com/accounts/answer/6010255

Migrazione

Trasferire messaggi e impostazioni in un altro computer (o in un altro account utente sullo stesso computer)

Soluzione: i messaggi sono tipicamente in ~/.kde/share/apps/kmail/. Per installazioni molto vecchie di KMail, i messaggi possono essere anche in ~/Mail. Nota che KMail utilizza sotto-cartelle nascoste all'interno di quella cartella, devi quindi assicurarti di copiare anche le cartelle nascoste.

Per le impostazioni avrai bisogno di copiare i file seguenti:

  • ~/.kde/share/config/kmailrc,
  • ~/.kde/share/config/mailtransports, (da KDE 4.0)
  • ~/.kde/share/config/emaildefaults e
  • ~/.kde/share/config/emailidentities.

La tua rubrica è solitamente memorizzata in ~/.kde/share/apps/kabc/. Le informazioni del calendario sono in ~/.kde/share/apps/korganizer

Sii consapevole che alcune distribuzioni utilizzano ~/.kde4 invece di ~/.kde/ per le proprie informazioni di configurazione di KDE. Guarda il risultato del comando kde4-config --localprefix se hai dubbi.

Dalla versione 4.4 potresti avere alcune voci controllate da Akonadi che necessitano anch'esse di essere tenute. Aggiungi alla lista sovrastante:

  • tutto quello che c'è in ~/.local/share/
  • tutto in ~/.config/akonadi/.
  • ~/.kde/share/config/nepomukserverrc
  • tutto in ~/.kde/share/apps/nepomuk/ (KAddressBook memorizza i gruppi di contatti in Nepomuk.)

Se prevedi di utilizzare una chiavetta USB come mezzo di trasporto dei tuoi dati, assicurati di leggere la sezione sottostante "Non posso copiare i messaggi in una chiavetta USB".


Problema: non posso copiare i messaggi in una chiavetta USB

Sintomo: stai configurando un nuovo computer e vuoi trasferire tutti i tuoi messaggi. Decidi di copiare tutto su una chiavetta usb. L'operazione parte, poi inizi ad avere un messaggio di errore:

Impossibile copiare ... Argomento non valido

Soluzione: la tua chiavetta usb è formattata con (V)FAT e non può quindi gestire i nomi della cartelle maildir (non può neanche gestire i permessi, il che può causare molti altri problemi). Hai due possibilità. O formatti la tua chiavetta usb con ext2 (nel tal caso dovresti essere consapevole che non può essere letta sui sistemi operativi Windows senza installare, su questi, dei programmi aggiuntivi) o crei un file tar con tutti i tuoi messaggi, lo copi sulla chiavetta e lo estrai nella nuova sede.



Risoluzione dei problemi

Problema: stai perdendo i messaggi

Sintomo: stai perdendo i messaggi. Un messaggio nella tua posta in arrivo aveva l'oggetto vuoto e la data era 1 gennaio 1970. Quando lo hai selezionato è risultato vuoto. Quando hai fatto clic sul messaggio successivo, quello era nelle medesime condizioni.

Soluzione: questo succede quando i tuoi file indice sono corrotti. Per prima cosa quindi non fare clic su altri messaggi.

  • Con KMail 1.10 fornito con KDE 4.1 o successive, fai clic destro sulla cartella e seleziona Ricostruisci indice (puoi fare la stessa cosa dal menu Cartella).
  • Con versioni precedenti di KMail il processo è leggermente più complicato. Chiudi KMail. In Dolphin vai dove è memorizzata la tua posta (tipicamente in ~/.kde/share/apps/kmail/) e cerca i file indice associati con la mailbox colpita. Saranno due o tre ed è facile individuarli. Cancellali. Verranno ricreati quando riavvii KMail. Perderai i messaggi che erano scomparsi, ma il resto della posta dovrebbe essere nuovamente visibile.

Hai dei 'messaggi fantasma' vuoti nella tua posta in arrivo (o in un'altra cartella)

Sintomo: per alcune ragioni certi messaggi non sono accessibili in KMail. Vengono mostrati nella finestra dell'elenco dei messaggi, ma selezionandoli risultano vuoti in una finestra del messaggio. Non possono aprirli o rispondere, ecc.

Solution: This problem is most likely due to corrupted index files, see issue "You are losing mail" above. So just follow the advice given there.


You get the error "Unable to fetch item from backend" when entering IMAP folder

There are a number of possible reasons for this and it's something the KMail team hopes to tackle in time. Meanwhile, there are some work-arounds:

Work-around 1

  • edit ~/.local/share/akonadi/mysql.conf
  • Under the [mysql] section, add:
  • binlog_format=row

If this doesn't work, try work-around 2 (below).

Work-around 2

This one is mostly a matter of restarting so KMail can fetch those pesky items... Some possible steps: Use Alt + F2 or Konsole to type: kquitapp kmail, then wait a minute, then akonadictl stop, wait a minute, type akonadictl start, wait a minute, type kmail. This stops KMail (closing all windows), stops the KMail backend, starts the KMail backend, starts KMail. Having a working internet connection increases the chances of success. Sometimes, you can also just do kquitapp kmail, wait a minute, and start KMail again. Often, a few restarts seem to be needed. It is unclear what is the reason for this, but on bad network connections it is more likely to happen.

See also the below item for how akonadiconsole can be helpful.

Your mails are not being sent, without error messages

If KMail does not send mail without saying anything, the 'agent' responsible for 'dispatching' the mails can be stuck. Of course, you need to ensure you have proper network connectivity for mail to be send!

To remedy this, it might help to abort the current action and re-start it. First, quit KMail by using KRunner (Alt + F2) or Konsole and typing: kquitapp kmail. Note that a normal Alt + F4 or File -> Quit does not do the trick! Wait a minute, then start KMail again. Now start akonadiconsole using KRunner (Alt + F2) or Konsole. Go to the Mail Dispatcher Agent, do a right-click and abort the current action. You will most likely get some error messages popping up. Go back to KMail and choose File -> Send Queued Messages. Now it might work. If not, instead of aborting the current action, try toggling the offline/offline status of the Mail Dispatcher Agent or restarting things like mentioned in the workaround 2 of the problem above this one.

Note-box-icon.png
 
Note
akonadiconsole can be quite helpful for a number of situations as it shows all the 'agents', the separate components of the KMail backend. You can stop and start them, put them in offline mode, abort ongoing actions etc. It can be very helpful when things get stuck.


Problem: Wrong address autocompletion

Sintomo: hai inviato un messaggio ad un amico e hai mal digitato il suo indirizzo. Ora quell'indirizzo continua ad essere visualizzato come suggerimento ogni volta che cerchi di inviare un messaggio all'indirizzo corretto. Non lo riesci a trovare nella tua rubrica.

Soluzione: gli indirizzi recenti sono in realtà memorizzati in /.kde/share/config/kmailrc, ma piuttosto che rischiare di fare un errore con una modifica manuale, vai in Impostazioni -> Configura KMail -> Compositore e vedrai un pulsante Modifica gli indirizzi recenti.


Problema: non riesco a seguire un collegamento in un messaggio

Sintomo: hai impostato Firefox come browser predefinito, ma quando fai clic su un URL in KMail, esso carica una versione locale temporanea della pagina con collegamenti relativi non funzionanti.

Soluzione: dovresti aggiungere "%u" o "%U" all'eseguibile di Firefox nelle impostazioni. Se non è presente, KDE presuppone che l'applicazione non sia in grado di gestire gli indirizzi remoti (http) e quindi crea prima una copia locale.


Problema: ottieni un messaggio di errore di autenticazione

Il supporto all'autenticazione non è compilato in kio_smtp. Il messaggio resterà nella cartella 'in uscita' fino a quando o risolverai il problema (per esempio un indirizzo errato) o rimuoverai il messaggio dalla cartella 'in uscita'.

Soluzione: installa il pacchetto sasl-devel e ricompila kdepimlibs. Per esempio per SUSE il pacchetto è chiamato cyrus-sasl-devel e lo installi con il comando

yast -i cyrus-sasl-devel

Quando eseguirai cmake per compilare kdepimlibs, vedrai:

-- The following external packages were located on your system.
 -- This installation will have the extra features provided by these packages.
 [...]
 + cyrus-sasl

Questo di solito riguarda solo le distribuzioni compilate da soli.


Problema: non riesci a trovare le tue liste di distribuzione

Soluzione: vedi KAddressbook


I tuoi corrispondenti si lamentano del tuo rispondere in basso nei messaggi

Sintomo: i tuoi corrispondenti utilizzano agenti di posta che usualmente prevedono il posizionamento della risposta nella parte alta del messaggio. Essi si lamentano che devono scorrere verso il basso per leggere le tue risposte. Tu, d'altra parte, scrivi messaggi nelle mailing list che prevedono come requisito che la risposta sia in basso per mantenere il naturale ordine di lettura.

Soluzione: evidenzia la porzione del messaggio ricevuto a cui vuoi rispondere prima di fare clic sull'icona Rispondi o di utilizzare la scorciatoia da tastiera. La finestra del compositore che si aprirà, citerà solo la sezione che hai evidenziato e i tuoi corrispondenti saranno in grado di vedere la tua risposta senza necessariamente scorre il messaggio.


Il controllo ortografico di KMail non funziona con il dizionario tedesco

Sintomo: il dizionario predefinito è impostato su "tedesco", ma quando scrivi in tedesco il correttore ortografico non ti segnala le parole con errori.

Soluzione: modifica il dizionario predefinito in "tedesco (Germania)". Vale la pena ricordare anche che puoi associare vari dizionari a ogni Identità e inoltre, utilizzando il menu Visualizza nella schermata di composizione, puoi scegliere di visualizzare il dizionario utilizzato durante la composizione di un messaggio e di cambiarlo quando desideri.

Errore: impossibile determinare lo stato della risorsa

Sintomo: quando recuperi la posta ricevi un messaggio di errore che dice:

Error while getting folder information.
 Could Not Determine Resource Status
 An attempt to determine information about the status of the resource 
 Unable to get information about folder INBOX.customflags.
 The server replied: Mailbox does not exist, or must be subscribed to.,
 such as the resource name, type, size, etc., was unsuccessful.
 Technical reason: Could Not Stat Resource

Motivo: stai utilizzando Courier IMAP come server di posta.

Soluzione: se sei l'amministratore del server di posta, configura un differente servizio di posta, per esempio cyrus. c'è una descrizione di come fare.


Problema: KMail è lento

Sintomo: Kmail è veramente lento nel prendere i tuoi messaggi.

Soluzione: potrebbe essere che lo strumento che utilizzi per la spam stia rallentando Kmail. Se hai utilizzato il menu strumenti di Kmail per aggiungere uno strumento per la spam e hai aggiunto Spam Assassin (per esempio), provane un altro. Ho notato che bogofilter è molto più rapido. Avrai bisogno di rimuovere il primo e aggiungere il secondo. Poi dovrai addestrare lo strumento appena aggiunto (bogofilter): Strumenti anti-spam di KMail

Sintomo: hai appena copiato le tue cartelle di posta da un versione precedente (vedi "Migrazione" sopra) e ora Kmail è veramente lento nel rispondere dopo l'avvio per parecchi secondi con Kontact che consuma il 100% della cpu.

Soluzione: lavora su tutte le tue cartelle dei messaggi salvati e Segna tutti i messaggi come letti dal menu Cartella o tramite clic destro sulla cartella nel pannello laterale della vista ad albero.

Sintomo: si verificano ritardi molto lunghi quando invii i messaggi e KMail rimane congelato mentre aspetti.

Soluzione: c'era un bug nelle varie Release Candidate per KDE SC 4.4 che obbligava KMail a fare lunghe ricerche per indirizzi coincidenti. Aggiornare alla 4.4 completa dovrebbe risolvere il problema.

Sintomo: quando digiti nella finestra di composizione, i caratteri appaiono molto lentamente.

Possibili soluzioni: è un bug noto. Alcuni hanno riportato che la disattivazione e poi riattivazione degli effetti desktop potrebbe aiutare. Altri hanno invece segnalato che funziona passando a un tema desktop che non sia Oxygen.

Problema: non posso salvare le password SMTP, kwallet non è disponibile

Sintomo: quando salvi la tua password SMTP nella finestra di configurazione SMTP di KMail, ricevi un messaggio "kwallet non è disponibile".

Soluzione: devi azzerare la configurazione di KWallet per KMail.

  • Chiudi KMail
  • Avvia Gestione portafogli di KDE
  • Apri Impostazioni -> Configura portafogli
  • Cancella le voci Kontact e KMail (la voce Kontact o KMail potrebbe non esserci)
  • Salva e chiudi Gestione portafogli di KDE
  • Avvia KMail
  • Inserisci la password SMTP nella finestra di dialogo Configura account
  • Salva, rispondi alla finestra di dialogo di KWallet

KMail con altri desktop o applicazioni

Problema: KMail non si avvia.

Sintomo: vuoi avviare KMail da un ambiente desktop minimale come fvwm2. Non parte.

Motivo: ti manca la funzionalità dbus.

Soluzione: avvia KMail utilizzando dbus-launch come qui:

dbus-launch kmail

Dire a Firefox di utilizzare KMail per gli indirizzi mailto:

Soluzione:

Firefox 2: nella barra degli indirizzi di Firefox digita
about:config

Fai clic destro da qualche parte nella finestra e seleziona Nuovo -> Stringa. Nel primo campo della finestra di dialogo digita

network.protocol-handler.app.mailto

e poi

kmailservice

Chiudi Firefox

Firefox 3: nel menu di Firefox seleziona Modifica -> Preferenze, scegli la scheda Applicazioni, poi digita
mailto
nella casella di ricerca. Scegli Utilizza altro... e trova /usr/bin/kmailservice

Impostare Firefox come browser predefinito

Sintomo: vuoi fare clic su un collegamento in KMail ed aprirlo in Firefox. Al momento viene usato un altro browser. Vuoi cambiare questa cosa.

Soluzione: questa soluzione riguarderà tutto KDE, non solo KMail. Avvia Impostazioni di sistema -> Applicazioni predefinite -> Browser web -> Apri gli URL http e https nel seguente browser -> firefox.

Se sei un amministratore e vuoi definire questa impostazione automaticamente per i tuoi utenti, devi

  • per SUSE Linux

nella tua cartella utente in .kde4/share/config/kdeglobals aggiungi la riga

BrowserApplication[$e]=!firefox

sotto la categoria [General]

  • per tutte le altre distribuzioni Linux:

nella tua cartella utente in .kde/share/config/kdeglobals aggiungi la riga

BrowserApplication[$e]=!firefox

sotto la categoria [General]. Se la categoria General non esiste, dovresti aggiungerla.

Puoi anche utilizzare lo script in Guide/Modificare le impostazioni predefinite del software KDE.


Controllare la connessione del tuo profilo Roaming

Sintomo: hai configurato un profilo Roaming per accedere al tuo server domestico mentre sei in giro, ma continua a cercare di connettersi anche quando sei a casa. La connessione automatica è disattivata nelle schermate di configurazione.

Soluzione: Impostazioni -> Configura KMail -> Account -> Ricezione (scheda) -> (seleziona l'account da escludere) -> Modifica ->Generale (scheda), deseleziona Includi nel controllo manuale della posta. Questo escluderà il profilo quando fai clic sull'icona di scaricamento, ma il profilo sarà ancora disponibile da un elenco a discesa rendendo facile il recupero della tua posta mentre sei via da casa.

Problemi di KMail2

KMail2 non invia i messaggi

E' successo ad alcuni utenti che i messaggi non venissero inviati, e smtp risultasse mancante sebbene la pagina Impostazioni fosse corretta. Questo problema è stato risolto aprendo akonadiconsole e aggiungendo l'agente per la consegna della posta.

Se il computer viene spento mentre è in sospensione (es. per mancanza di corrente) talvolta i messaggi restano nella cartella "In uscita" senza essere inviati, ma senza nemmeno che siano generati errori. Questo può essere dovuto al fatto che l'agente per la consegna della posta è impostato su "offline" nel file di configurazione durante la sospensione e non è aggiornato ad "online" a causa del crash. Modifica il seguente file:

~/.config/akonadi/agent_config_akonadi_maildispatcher_agent

e modifica

[Agent]
Online=false

a

[Agent]
Online=true

Pulizia in seguito ad una migrazione fallita

Nel caso la migrazione da KMail 1 a KMail 2 fallisca, o se hai strani problemi in seguito alla migrazione puoi provare ad importare i tuoi dati al posto di migrare le impostazioni esistenti. Nota che questo richiede più interventi manuali rispetto alla semplice migrazione, pertanto continua solo se credi di poter riconfigurare il tuo account KMail, e ricorda che questa operazione può generare un grande traffico di dati sulla rete per le risorse IMAP.

1. Ferma Akonadi e le applicazioni correlate - chiudi KMail/Kontact/KOrganzier, ed esegui questo comando:

akonadictl stop

Assicurati che nessun processo AkonadiMySQL sia ancora in esecuzione:

ps ux | grep mysql
ps ux | grep akonadi

Non dovrebbe comparire altro che il processo grep stesso.


2. Rimuovi il vecchio database di Akonadi e la configurazione - cancella queste cartelle

~/.local/share/akonadi
~/.config/akonadi

Elimina anche i file che iniziano per akonadi da

~/.kde4/share/config


3. Riavvia il server Akonadi

akonadictl start


4. Aggiungi nuovamente gli account

Ora è il momento di aggiungere nuovamente i tuoi account. Per fare ciò puoi usare KMail (Kontact) o lo strumento akonadiconsole.

In KMail: Impostazioni -> Configura KMail -> Account e poi Aggiungi.

Se usi IMAP, aggiungi una nuovo Server di posta IMAP . Se vuoi la modalità disconnessa (per leggere i messaggi anche quando sei offline), abilita dalla scheda Avanzate. Controlla di aver sottoscritto tutte le cartelle che ritieni importanti.

Potresti già vedere una risorsa Cartella locale. Questa punta alla cartella della posta locale. Puoi modificare questa risorsa per farla puntare alla tua cartella di posta esistente oppure aggiungere una nuova risorsa per la posta locale.

When adding a maildir resource you can choose between KMail Mail Folder or Maildir. Unless you have a mixed folder containing both maildir folders and mbox files, you should choose Maildir. For independent mbox files, like the one in the /var/spool/mail, you can set up a new MBox folder.

Add the POP3 accounts as well. In case you have multiple Local Folders set up, choose on the Advanced tab the destination folder where the newly downloaded mails are put.

For all accounts, configure the mail check interval. For Local folders disable interval checking and also disable Include in manual mail check in the Retrieval options.

Add the sending (SMTP) accounts.

5. Fix your filters, identities and favourite folders

If you have client side filtering (common with POP3 mails), go to Settings -> Configure Filters and fix the destination folder for the filters, they most probably are wrong. Otherwise mails will end up in folders you don't expect.

Spam filter (at least in version 4.7.3 and earlier) does not work as expected in that the rule that the wizard creates does not send spam to the folder you have defined.

The workaround for this is to change the "spam" and "spam unsure" (if the spam filter you use support that) from looking at Status-fields in the header X-Spam-Status to look "Anywhere in headers" for X-"yourspamfilter"-Classification: SPAM or unsure. Look at the filters the wizard creates and copy the "contains" part. Example for Spambayes: X-Spambayes-Classification: spam and X-Spambayes-Classification: unsure


You also need to verify the identity settings and set the sent-mail, drafts and templates folders to point to the right folders. To do that go to Settings -> Configure KMail -> Identities, modify the identity, go to the Advanced tab and modify the above mentioned folder settings.

Check also that your Favourite Folders are the ones you have chosen before.

6. Initiate a mail check

Start a mail check for your accounts. I suggest doing it per account

First do for IMAP, if you have.

Next is to check (import) your local mails. One solution is to do a full check in one go File -> Check Mail In and select the local account, the other is to click one by one on the folders, that should initiate the check for that folder (alternatively right click on the folder name and select Update Folder).

The initial import might be slow and could use a lot of memory, especially in case you have folders with a large amount of mail. In that case per-folder check is preferred. In case the check (complete or for one folder) is finished and the memory usage is still high, you could restart the Akonadi server - as seen above - or just the maildir agent, if you use akonadiconsole. Don't worry, this high memory usage is only for initial import.

Initiate a check mail for POP3 resources.

Hopefully after these steps, you will have a much nicer KMail experience.

Local Folders is added over and over

In some cases you might end up with a maildir account pointing to a certain place (like $HOME/Mail), but you still see a Local Folders folder in the folder list with Inbox/Outbox/Trash/Drafts/etc. subfolders and KMail keeps putting mails there, especially sent mails. The problem is that certain folders are marked as special folders (system folders) and if you don't have them, KMail cannot operate correctly. That is the reason why it keeps re-creating that folder. A this time there is no easy way to change this in the UI for all types of special folders. Here are what you can do:

  1. The Sent-Mail, Drafts and Templates folder is configurable for each identity. Go to Settings->Configure KMail->Identities, select your identity, click on Modify, go to the Advanced tab and set the folders to point to the right place.
  2. The default Inbox is configurable for each POP3 account. Go to Settings->Configure KMail->Account, select your POP3 account, click on Modify go to the Advanced tab and set the Destination folder.
  3. For IMAP accounts you can configure the Trash folder. Do like above. The setting name is Trash folder.
  4. The most problematic part is the Outbox. First, locate specialmailcollectionsrc in your KDE configuration directory ($HOME/.kde4/share/config or similar). It contains something like this:
[SpecialCollections]
DefaultResourceId=akonadi_maildir_resource_0

Now start akonadiconsole, on the Agents tab, locate your local account in which you want to have your Outbox folder, click on it and note the identifier that appears in the lower part ( akonadi_maildir_resource_XXX or similar). Put this identifier in the above shown specialmailcollectionsrc, by replacing the existing one.

After that restart akonadi (you can do from the akonadiconsole, Server->Restart Server or from command line with

akonadictl restart

Now remove the Local Folder that you don't want to use anymore.

If it keeps reappearing and the Mail Dispatcher Agent still crashes, you need to do one more thing in akonadiconsole. Go to the Browser tab, find the outbox you want to use, right click on it, Folder Properties, Attributes tab, enter SpecialCollectionAttribute then Add, double click on the Value near the SpecialCollectionAttribute and enter outbox. Add also another attribute, the attribute name has to be ENTITYDISPLAY and the value ("outbox" "mail-folder-outbox" "" ()) (just copy paste from here). Restart akonadi and now you should be able to remove completely the unneeded local folder account.

If you "lost" your Trash folder and want to set a new folder to act as Trash, you can use the same approach described above, but for the SpecialCollectionAttribute value enter trash .

Suggerimenti e consigli

Aggiungere un'etichetta per aiutare la ricerca

Per prima cosa devi definire le tue etichette, questo tramite Impostazioni->Configura KMail->Aspetto->Etichette messaggio. Ora scoprirai che il menu contestuale (clic destro), sotto Segna messaggio, ti offre la possibilità di scegliere tra le etichette che hai definito.

Sorvegliare le conversazioni

Se vuoi seguire una conversazione, fai clic destro e scegli Segna conversazione -> Sorveglia conversazione.

Da questo punto in poi tutti i messaggi nella conversazione partita da questo messaggio verranno segnati come Sorvegliati.

Sorvegliare le tue conversazioni:

Questo è utile nel caso in cui tu sia registrato a una mailing list come kdepim-users@kde.org e vuoi filtrare le conversazioni in cui partecipi.

Creare un filtro per segnare tutti i tuoi messaggi a una mailing list in entrata come "Sorvegliati"

Per creare un filtro vai in: Impostazioni -> Configura filtri

  • seleziona Verifica tutti i criteri seguenti
  • Aggiungi le condizioni:
    • da -> contiene -> tuaposta@dominioposta [1]
    • List-Id -> contiene listID [2]

[1]sostituisce tuaposta@dominioposta con il tuo indirizzo di posta in uscita

[2]sostituisce listID con uno specifico id della mailing list, per esempio (<kdepim-users.kde.org>) o solo un '.' per includere il messaggio in uscita a tutta la mailing list con '.' nel loro id (praticamente tutti).

  • Sotto Azioni filtro scegli Segna come -> Sorvegliato.

Nella scheda Avanzate

  • deseleziona Se questo filtro viene verificato, non proseguire.

così che altri filtri come l'ordinamento dei messaggi in arrivo dalla mailing list alle sotto-cartelle vengano eseguiti.

  • Posiziona quel filtro prima degli altri che potrebbero fermare il processo di filtrazione

o semplicemente mettilo per primo. (Il cambio dell'ordine dei filtri è possibile utilizzando le due frecce su e giù sotto l'elenco dei filtri disponibili).

Effettuare una ricerca su messaggi di una mailing list

Vai alla cartella dove sono memorizzati i messaggi della mailing list, per esempio Local Folders/KDE-PIM-USERS e premi il tasto S o utilizza il menu Modifica -> Trova messaggi.

  • Seleziona Verifica tutti i criteri seguenti[3]
  • Aggiungi la condizione: Stato del messaggio -> è -> Sorvegliato
  • Dai un nome informativo alla ricerca (Nome cartella ricerca) come KDE-PIM-USERS-Sorvegliati
  • Effettua la ricerca. Dopo puoi chiedere la finestra di ricerca.

Ora ogni volta che inizi una conversazione o che partecipi ad una, questa viene Sorvegliata.

[3] Fai attenzione a Includi sottocartelle.

Traduzione dei messaggi di posta

Sintomo: ricevi messaggi di posta in lingue diverse e vuoi tradurli senza fare un sacco di copia e incolla.

Solution: using an external program to translate your E-Mail and display it.

Implementazione passo-passo

Warning.png
 
Attenzione
La soluzione fornita è stata provata un numero limitato di volte e dovrebbe essere utilizzata con cautela.


  • Prerequisiti, assicurati di avere prima di iniziare
    • libtranslate
    • perl
    • modulo perl Email::MIME
    • kmail
  • Imposta un filtro pipe
    • In Kmail vai in Impostazioni -> Configura filtri
      • crea un nuovo filtro e chiamalo Tradurre
      • aggiungi un Criterio di filtro che dovrebbe essere sempre vero (esempio Oggetto -> è diverso da -> "321546543")
      • aggiungi un Azione filtro Invia in pipe
        ~/bin/mail_translate.pl
      • apri la scheda Avanzate e deseleziona tutto ad eccezione di Aggiungi questo filtro nel menu Applica filtro, qui puoi anche impostare una scorciatoia e un'icona.
  • posiziona lo script e configuralo
    • salva lo script seguente in un file chiamato mail_translate.pl e mettilo nella tua cartella ~/bin.
#!/usr/bin/perl

use Email::MIME;

my $from_language = 'en';
my $to_language = 'egli';
my $translation_command = "translate ";
my $languages_pair = "-f $from_language -t $to_language";
my $line;
my $message='';

while ($line=<>)
{
    $message.=$line;
}

my $email = Email::MIME->new($message);
my @parts = $email->parts;
my $separator = `echo "translation" | $translation_command -f en -t "$to_language" -`;
chop $separator;
rec_parts ($email,@parts);

sub rec_parts
{
    my $parent = $_[0];
    my @parts = $_[1];
    for $part(@parts)
    {
	my @sub_parts = $part->parts;
	if (@sub_parts > 1)
	{
	    rec_parts ($part,@sub_parts);
	}
	my $type=$part->content_type;
	if (( $part->content_type =~ m[text/plain]gi )||( $part->content_type eq ''))
	{
	    my $body = $part->body;
	    
	    $body=~s/['"`]*//g;
	    my $translation_body=`echo "$body" | $translation_command $languages_pair -`;
	    $translation_body=~s/['"`]*//g;
	    my $msg=$body."\n\n---"."$separator"."---\n\n".$translation_body;
	    `kdialog --title "$separator" --msgbox "$msg"`;
	}
    }
}
print $email->as_string;
  • Rendi eseguibile lo script usando
    $chmod a+x ~/bin/mail_translate.pl
  • Configuralo in base alle tue necessità.
    • Attualmente lo script tradurrà dall'inglese (en) all'ebraico (he), probabilmente hai bisogno di un altro tipo di traduzione. Per cambiare queste impostazioni cerca nello script la frase $from_language = 'en' e $to_language = 'he' e sostituisci le parti 'en' e 'he' con la combinazione di cui hai bisogno. Se non sei sicuro, un elenco completo dei codici lingua è disponibile nell'elenco ISO 639-2.
    • Prova
      • prima di caricare e tradurre dei poveri innocenti messaggi, fai una prova su qualcosa che non ti importa di perdere, guarda nel cestino o nella cartella della spam. Fai clic destro su una qualsiasi voce traducibile per Applica filtro -> Filtro Tradurre. Una finestra dialogo dovrebbe comparire con il messaggio originale seguito dalla sua traduzione.
    • Risoluzione dei problemi
      • Se lo script non funziona puoi provarlo al di fuori di KMail per limitare i componenti responsabili. Salva un messaggio di posta come file 1.mbox ed esegui nel terminale
        $~/bin/mail_translate.pl < 1.mbox > 2.mbox

Se il file risultante 2.mbox non è lo stesso rispetto a 1.mbox, allora c'è un problema nello script e non dovrebbe essere utilizzato.

Note-box-icon.png
 
Nota
questo script tradurrà solo le parti di testo semplice di un messaggio di posta e non quelle in HTML.


Modificare e salvare messaggi senza cambiare i parametri dei messaggi stessi

Sbarazzarsi di quelle lunghe code di messaggi nelle risposte scritte in alto. Puoi modificare un messaggio e rimuovere le parti non desiderate salvandolo sul disco (Salva come), modificandolo separatamente in un editor di testo e quindi importandolo nuovamente. Cancella semplicemente l'originale. Questo metodo funziona anche per staccare messaggi incapsulati e tenerli come messaggi separati.

Easily archive all e-mails

Create a filter that matches all messages and copies them to a folder, and then create a shortcut to manually apply this filter. It can be done following these steps:

  1. In KMail go to Settings -> Configure Filters
  2. Click the Icon-document-new.png button on the left and give your filter a name (this will appear on the shortcut also, I simply used "Archive")
  3. Under Filter Criteria, choose Match all messages
  4. Under Filter Actions, choose Move into Folder and select the folder you want to archive to.
  5. In the Advanced tab, uncheck Apply this filter to incoming messages
  6. Then check Apply this filter on manual filtering, Add this filter to the Apply Filter menu and Additionally add this filter to the toolbar.
  7. Click the button with the Icon-configure.png icon to select a shortcut (I used q because it didn't conflict with anything else)
  8. Choose an Icon for the shortcut menu
  9. Click Apply or OK and you are Done!

This page was last modified on 4 December 2018, at 06:00. Content is available under Creative Commons License SA 4.0 unless otherwise noted.