Dolphin/Gestione dei file

Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page Dolphin/File Management and the translation is 51% complete.

Outdated translations are marked like this.
Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎català • ‎dansk • ‎español • ‎français • ‎galego • ‎italiano • ‎română • ‎Ελληνικά • ‎български • ‎русский • ‎українська • ‎فارسی • ‎中文(中国大陆)‎ • ‎中文(台灣)‎

Questa guida descrive Dolphin in KDE SC 4. Konqueror era il gestore dei file standard in KDE 2 e 3. Puoi anche utilizzare Konqueror come gestore dei file predefinito in KDE SC 4. Per far questo, da KDE SC 4.2 in poi, apri Impostazioni di sistema e vai al modulo Applicazioni predefinite. Puoi selezionare Konqueror o una gamma di altre applicazioni da utilizzare come gestore dei file predefinito.

Konqueror was the default file manager in KDE 2 and 3, and is still available for those who prefer its interface. It is a web browser, a file manager, media viewer and more. For file management it uses the Dolphin KPart, and so has all of the functionality of Dolphin.

Scopri Dolphin

La prima sezione ti accompagna in una visita guidata di Dolphin. La seconda sezione riguarda i concetti relativi a diversi tipi di segnalibri. La terza sezione illustra la gestione degli archivi. Infine diamo un'occhiata ad 'altre cose interessanti'. Puoi fare clic sulle immagini per vederle ingrandite.

Introduzione a Dolphin

Dolphin è il gestore dei file della KDE Software Compilation.

Ti mostrerò come utilizzare Dolphin per le comuni attività di gestione dei file e come personalizzarlo sulla base delle tue esigenze.

Dolphin default.png

Quando apriamo Dolphin dal menu Kickoff, esso mostra la tua cartella di partenza, in modo predefinito è la tua cartella Home.

Per aprire un file o per andare in una cartella è sufficiente fare clic su di essa. (Questo può essere cambiato in un doppio clic in Impostazioni di sistema -> Amministrazione del computer -> Tastiera & mouse, se lo preferisci. Alcune distribuzioni impostano il doppio clic in modo predefinito). In KDE 4.5 questo diventa Impostazioni di sistema -> sezione Hardware -> Dispositivi di immissione -> sezione Mouse.

Per selezionare e deselezionare i file e le cartelle passa il cursore del mouse sull'icona e fai clic sul segno più che appare per selezionare e sul segno meno per deselezionare. Come questo:

Dolphin folder hovered.png

Quando fai clic sul segno più, questo file o cartella viene aggiunto alla tua selezione. Puoi selezionare più file nello stesso modo. La selezione può essere fatta anche trascinando un rettangolo (talvolta chiamato metodo "rubber band") e con la selezione e deselezione con Ctrl + clic per un elemento alla volta e Shift + clic per una serie consecutiva.

Molti file selezionati appaiono simili a questo:

Dolphin folder hovered deselect.png

Creazione di una nuova cartella: puoi creare una nuova cartella in quella attiva utilizzando menu contestuale (clic destro) -> Crea nuova o la scorciatoia F10.

Schede: Dolphin supporta la navigazione a schede. Una nuova scheda può essere aperta per esempio tramite File -> Nuova scheda (se hai attivato la barra dei menu), tramite Ctrl + T o facendo clic con il tasto centrale del mouse sull'icona della cartella e sui pulsanti di navigazione.

Note-box-icon.png
Note
Starting from KDE 4.7, Dolphin's menu bar is hidden, but easy to reach and restore. If you prefer menu bar to be present, you can enable it by selecting ControlShow Menubar or pressing Ctrl + M.


Dolphin si apre in modo predefinito quando facciamo clic su una qualsiasi cartella. Può essere avviato anche dal menu Kickoff.

The Interface

Barra di navigazione

Dolphin integra un nuovo concetto di utilizzo della barra di navigazione in un modo più veloce e preciso: pertanto viene utilizzata una barra di navigazione "breadcrumb". Invece di visualizzare il percorso completo sono visualizzati come pulsanti solo i punti di navigazione a partire da una delle risorse. Facendo clic su uno di questi pulsanti vai direttamente nella cartella corrispondente. In questo modo puoi raggiungere una cartella genitore da una sotto-cartella in modo molto veloce.

Tra i pulsanti che rappresentano una cartella c'è una piccola freccia, anch'essa è un pulsante. Facendo clic su questa freccia puoi vedere un elenco di tutte le sotto-cartelle sullo stesso livello di quella attuale, dandoti un modo rapido per cambiare cartella.

Cambia cartella velocemente


È anche disponibile una classica barra di navigazione che visualizza il percorso completo. Per utilizzarla puoi selezionare Visualizza -> Barra degli indirizzi -> Posizione modificabile o utilizzare la combinazione di tastiera Ctrl+L. Facendo clic sulla spazio libero di fianco all'ultima cartella visualizzata nello stile "breadcrumb", puoi anche passare allo stile classico. Se lo stile classico è selezionato, viene mostrato un segno di spunta alla fine della barra di navigazione. Questo segno di spunta è un pulsante che può essere utilizzato per tornare allo stile "breadcrumb". Naturalmente possono essere utilizzati anche il menu e la scorciatoia da tastiera.

Vista divisa

Dolphin offre la possibilità di dividere la vista della cartella attuale così che vengano visualizzate due viste cartella una di fianco all'altra come noto in Midnight Commander. Questa è una vista molto comoda per copiare o spostare file da una cartella ad un'altra.

Dolphin split view.png

Puoi dividere la vista con Visualizza -> Dividi (scorciatoia da tastiera F3). Per tornare alla vista con una sola cartella, puoi utilizzare Visualizza -> Chiudi. Il simbolo ti mostrerà quale vista verrà chiusa. A seconda della vista attualmente attiva, il segno meno verrà mostrato nella parte sinistra o destra del simbolo. La vista attiva verrà chiusa. Questo è importante da sapere se vuoi utilizzare la scorciatoia da tastiera. C'è anche un pulsante per dividere e chiudere la vista che si trova nella barra degli strumenti. Pure questo pulsante visualizza il segno meno così che sia facile sapere quale vista verrà chiusa.

Naturalmente ogni vista ha la sua barra di navigazione e ognuna può utilizzare una modalità di visualizzazione differente.

Sorting Files

I file nella cartella attualmente selezionata sono ordinati in ordine alfabetico in modo predefinito. La modalità di ordinamento può essere cambiata tramite il menu Visualizza -> Ordina per. Sono disponibili i seguenti criteri di ordinamento:

Files may be sorted by the following attributes

  • Nome
  • Dimensione
  • Data
  • Permessi
  • Proprietario
  • Gruppo
  • Tipo
  • Destinazione del collegamento
  • Percorso

Inoltre la sequenza di ordinamento può essere definita tramite Visualizza -> Ordina per -> Decrescente o Visualizza -> Ordina per -> Prima le cartelle.

The sorting method can be changed by selecting ControlSort byAscending, ControlSort byDescending or ControlSort byFolders First.


Modalità di visualizzazione

Dolphin features three different folder view modes:

  • Icon-breeze-dolphin-view-icons.png Icons shows each file or folder as an icon with its name
  • Icon-breeze-dolphin-view-compact.png Compact is the same as icons, but in a more compact form, allowing more folders and files to be displayed at once
  • Icon-breeze-dolphin-view-details.png Details presents a list of files and folders, giving information on each, including but not limited to size and date

The mode can be changed from within Dolphin

  • Select View Mode from the View menu. This option is only available if the main Menubar is enabled
  • Select View Mode from the Control menu. This option is only available when the main Menubar is disabled
  • By selecting the appropriate icon from the main toolbar, if it is enabled
  • Using the default keyboard shortcuts:
    • Ctrl+1 switches to the Icon display mode,
    • Ctrl+2 switches to Compact and,
    • Ctrl+3 switches to Detailed view.

View as Icons

Ogni file e ogni cartella è rappresentato da un'icona nella modalità di visualizzazione "Icone". Invece di visualizzare un'icona, può essere mostrata un'anteprima del file. Questo comportamento può essere attivato/disattivato tramite il menu Visualizza -> Anteprima o tramite un pulsante della barra degli strumenti. C'è un limite di dimensione per le anteprime dei file. Questa limitazione alla dimensione può essere configurata tramite Impostazioni -> Configura Dolphin -> Modalità di visualizzazione -> Generale opzione Anteprime -> Massima dimensione file. C'è anche un'opzione per utilizzare le anteprime integrate nei file. In KDE 4.5 le anteprime sono attivate (e la dimensione massima è definita) tramite Impostazioni -> Configura Dolphin -> sezione Generale -> scheda Anteprime.

C'è la possibilità di visualizzare informazioni aggiuntive sotto alle icone. Queste possono essere attivate/disattivate tramite Visualizza -> Informazioni aggiuntive. In linea di principio possono essere selezionati gli stessi criteri che sono disponibili per la ricerca.

Puoi raggruppare le icone per ottenere una migliore panoramica. Questo comportamento è attivato tramite Visualizza -> Mostra in gruppi. Ora le icone sono raggruppate e i gruppi sono divisi da una linea orizzontale contenente il nome del gruppo come titolo. Il raggruppamento è legato al criterio di ricerca selezionato.

Dolphin show in groups effect.png

Dettagli

Nella modalità di visualizzazione "Dettagli" le informazioni aggiuntive sono visualizzate in modo predefinito a differenza della modalità di visualizzazione "Icone". Tutti i file sono elencati in una tabella. Il menu contestuale delle intestazioni della tabella offre la possibilità di aggiungere colonne aggiuntive. Sono disponibili le seguenti colonne:

  • Dimensione
  • Data
  • Permessi
  • Proprietario
  • Gruppo
  • Tipo
  • Destinazione del collegamento
  • Percorso

La colonna "Nome" è sempre visualizzata. Facendo clic sull'intestazione di una delle colonne, la tabella verrà ordinata a seconda di questa colonna. Facendo clic sull'intestazione della stessa colonna, la sequenza di ordinamento viene invertita.

A partire da KDE 4.1 è possibile visualizzare le cartelle ad albero. In questa modalità viene mostrato un segno più di fianco alla cartella. Facendo clic su questo segno, la cartella viene espansa e anche tutte le sotto-cartelle e i file contenuti vengono mostrati nella tabella, ma sono attenuati. Facendo clic sul segno, che ora mostra un meno, l'espansione viene chiusa. Naturalmente la struttura ad albero può essere utilizzata per tutte le cartelle che vuoi. La visualizzazione ad albero è disattivata in modo predefinito, ma può essere attivata tramite Impostazioni -> Configura Dolphin -> Modalità di visualizzazione -> Dettagli e l'opzione Cartelle espandibili.

Colonne

La modalità di visualizzazione "Colonne" è ispirata al gestore di file Finder di Mac OS X. L'accesso a una sotto-cartella non comporta la sostituzione della vista della cartella attuale, ma il contenuto della sotto-cartella viene elencato in una colonna aggiuntiva di fianco a quella della cartella genitore. Questo può essere utilizzato per molti livelli gerarchici così che tu possa navigare in modo facile e veloce nel filesystem.

Definire le impostazioni predefinite per tutte le cartelle

Sotto la voce del menu Visualizza -> Regola le proprietà di visualizzazione puoi impostare una qualsiasi di queste modalità come predefinita per tutte le viste delle cartelle.

Pannelli

Dolphin contiene parecchi pannelli che possono essere attivati tramite il menu Visualizza -> Pannelli. Ogni pannello può essere posizionato nella area di aggancio a sinistra o a destra. Per spostare un pannello devi fare clic sull'intestazione e trascinarlo. L'area dove il pannello verrà posizionato al rilascio del mouse è evidenziata. È possibile impilare i pannelli uno sull'altro. In questo caso i pannelli sono organizzati in schede.

Nell'intestazione di ogni pannello ci sono due pulsanti. Il pulsante vicino al titolo sgancia il pannello. Questo rende il pannello come una finestra indipendente che "galleggia" sopra Dolphin. La finestra è ancora combinata con Dolphin, non può essere visualizzata senza Dolphin e non può per esempio essere minimizzata come le normali finestre. Facendo clic sul pulsante di nuovo, il pannello viene agganciato nuovamente. Il secondo pulsante chiuderà il pannello.

Finestre di dialogo non modali

Quando sposti, copi o cancelli file/cartelle, la finestra di dialogo scompare anche se l'operazione non è ancora completata. Appare quindi una barra di avanzamento nella parte in basso a destra dello schermo. Anche questa poi scomparirà, se vuoi vedere l'avanzamento devi fare clic su una piccola icona (i) di informazione nel vassoio di sistema.

Warning.png
Attenzione
I nuovi utenti che non sono abituati a questo modo di lavoro (e anche gli utenti esperti) possono rimanerne ingannati. Se stai spostando, copiando o cancellando grosse cartelle, devi utilizzare l'icona per monitorare l'avanzamento della tua operazione. Se non lo fai, qualsiasi azione successiva che esegui potrebbe fare uso di una struttura incompleta dei file con il risultato di ottenere dei file corrotti. Sei stato avvertito!


Risorse

Dolphin contiene un nuovo tipo di segnalibri: Risorse. Queste sono visualizzate in un pannello che può essere attivato tramite Visualizza -> Pannelli -> Risorse (scorciatoia da tastiera F9). Le Risorse predefinite sono identiche a quelle mostrate nella categoria Sistema del menu Kickoff.

Facendo clic su una di queste risorse questa verrà aperta nella vista attuale della cartella. Il menu contestuale offre la possibilità di modificare le risorse o di rimuoverle. È anche possibile nascondere temporaneamente le voci.

Il menu contestuale di una cartella può essere utilizzato per aggiungerla come nuova voce nel pannello Risorse. Pertanto c'è una voce del menu Aggiungi a Risorse. Puoi anche trascinare una cartella nel pannello Risorse.

Il pannello risorse contiene anche voci per connettere dispositivi rimovibili come chiavette USB o CD. Una piccola icona a spina indica che il dispositivo è stato montato. Il menu contestuale offre la possibilità di smontare il dispositivo.

Le risorse sono utilizzato come base nella barra di navigazione "breadcrumb". Ogni indirizzo viene mostrato in relazione alla cartella genitore più vicina tra quelle nelle risorse.

Informazioni

Il pannello Informazioni può essere attivato tramite Visualizza -> Pannello -> Informazioni (scorciatoia da tastiera F11). Questo pannello visualizza un'anteprima o un'icona del file/cartella attualmente selezionato o del file/cartella sotto il cursore del mouse. Sono anche visualizzate alcune informazioni aggiuntive come la data di modifica o la dimensione del file/cartella.

Il pannello informazioni offre la possibilità di valutare i file, aggiungere un commento o un'etichetta a un file. Questa è una delle interfacce del Desktop semantico Nepomuk che fornisce i vantaggi del web semantico al desktop. A partire da KDE 4.2 è possibile cercare collegamenti semantici utilizzando le etichette.

Il pannello Informazioni
Ktip.png
Suggerimento
Se ti stai chiedendo che fine hanno fatto i tag ID mp3 (titolo, tempo ...) con alcuni file, è molto probabile che siano mancanti i tag ID3 versione 2. Puoi aggiungere i tag ID3 versione 2 con KID3 per esempio.


Cartelle

Può essere visualizzato un pannello che fornisce una struttura ad albero del filesystem tramite Visualizza -> Pannelli -> Cartelle (scorciatoia da tastiera F7). La struttura ad albero offre la possibilità di fare clic sui segni + e - per espandere o nascondere le sotto-cartelle. Facendo clic su una delle cartelle, il contenuto verrà visualizzato nella vista attuale.

Terminale

L'emulatore del terminale Konsole può essere visualizzato direttamente in Dolphin tramite Visualizza -> Pannelli -> Terminale (scorciatoia da tastiera F4). Questo rende possibile l'utilizzo di comandi shell direttamente in Dolphin. Il terminale viene aperto nella cartella che è visualizzata nella vista attuale. Shift + F4 apre Konsole in una nuova finestra.

Dolphin con un terminale

Navigazione del filesystem

Segnalibri e Risorse

In KDE3 potevi creare un segnalibro in Konqueror, ma essi non erano disponibili in qualsiasi altra applicazione. KDE SC 4.x apre possibilità molto più flessibili, ma inevitabilmente questo significa maggiori complicazioni. Di fatto KDE SC 4 ha tre classi di segnalibri che devono essere differenziati. Essi si trovano in file differenti e hanno differenti funzioni.

Konqueror in KDE3 non condivideva i segnalibri

Tre tipi di segnalibri

In primo luogo c'è un gruppo di segnalibri disponibili solo in Konqueror, i segnalibri web. Sono memorizzati in ~/.kde/share/apps/konqueror/bookmarks.xml. Poi c'è un gruppo che Dolphin chiama Risorse. Questo è disponibile in tutte le applicazioni così come nel gestore di file Dolphin. Ogni volta che utilizzi File -> Apri vedrai questo gruppo. Il terzo gruppo di segnalibri sono i segnalibri delle applicazioni. Questi condividono un file, indipendentemente dell'applicazione che li ha definiti, e sono disponibili a tutte le applicazioni, a meno che che tu li circoscrivi ad una specifica applicazione. Altro ancora poi.

Abilitare i segnalibri

In molte distro i segnalibri non sono abilitati in modo predefinito. Per poter utilizzare i segnalibri dobbiamo prima abilitarli. Apri un File -> Apri nella maggior parte delle applicazioni KDE e vedrai, nella parte destra del pannello icone, una chiave inglese. Dal menu a discesa scegli Mostra segnalibri.

Abilitare i segnalibri

Le "Risorse" per una navigazione in tutto il sistema

C'è un gruppo predefinito di Risorse

Home
Rete
Radice
Cestino

ma puoi aggiungerne altre. In Dolphin fai clic destro su una cartella e seleziona Aggiungi a Risorse o semplicemente trascina una cartella sulle Risorse.


Aggiungere un segnalibro alle Risorse


In modo predefinito questa "Risorsa" sarà visibile in tutte le applicazioni. Se vuoi tenerla solo in Dolphin, devi dare clic destro sul nuovo nome dell'elenco delle Risorse dove troverai l'opzione per modificarla. C'è una casella per Mostra solo quando usi questa applicazione (Dolphin).


Questa Risorsa sarà visibile solo in Dolphin


Puoi vedere il risultato di quel comando se leggi ~/.kde4/share/apps/kfileplaces/bookmarks.xml.

Anche in alcune applicazioni c'è un opzione nel menu File per aggiungere una cartella alle Risorse. In questa fase, comunque, le applicazioni differiscono per funzionalità disponibili. La cosa importante da ricordare è che l'impostazione predefinita è di rendere disponibili le voci delle Risorse a tutte le applicazioni nella finestra di dialogo File -> Apri.

Segnalibri nelle applicazioni

Questa è la seconda classe di segnalibri. Ricordi l'apertura di File -> Apri e l'utilizzo della chiave inglese? Di fianco ad essa c'è una stella gialla. Questa è il menu di gestione dei segnalibri.


Gestisci qui i segnalibri delle applicazioni


Qui puoi definire i segnalibri che saranno visibili nello stesso menu su qualsiasi applicazione. Sono memorizzati in un file, ~/.kde4/share/apps/kfile/bookmarks.xml, che è utilizzato da tutte le applicazioni che hanno quel menu.

Limitare ad una applicazione

Alcune applicazioni ti permettono di modificare le voci nel menu Risorse. Per esempio, se in Gwenview fai clic destro su una cartella in Risorse, puoi impostare un'opzione per Mostra solo quando usi questa applicazione (Gwenview).


Limitare un segnalibro ad un'applicazione


Se hai bisogno di limitare ad un'applicazione che non permette ancora di farlo, l'unico modo rimanente è modificare il file ~/.kde/share/apps/kfile/bookmarks.xml. Immediatamente prima del tag </metadata> dovrai aggiungere la riga
<OnlyInApp>nomeapplicazione</OnlyInApp>

Gestione degli archivi in Dolphin

Gestire gli archivi ora è semplice. In qualsiasi cartella in Dolphin evidenzia i file che vuoi comprimere e fai clic destro. Qui, utilizzando l'opzione Comprimi, puoi scegliere di creare un archivio RAR, un archivio tar Gzip o definire un'altra modalità di compressione che hai già impostato.


Crea un nuovo archivio


Analogamente se fai clic destro su un file archiviato esistente, ottieni una serie di azioni disponibili nel menu. Puoi estrarre l'archivio nella cartella attuale, in una sotto-cartella rilevata automaticamente o in un altro luogo da te scelto.

Se desideri aggiungere file ad un archivio esistente, puoi scegliere Apri con Ark.


Gestire archivi esistenti

Altre azioni utili

Cambiare un'associazione file in un attimo

Hai mai voluto aprire un file solo per scoprire che è associato con un'applicazione che non ti piace? Puoi, naturalmente, modificare questo in Impostazioni di sistema -> Avanzate -> Associazioni dei file. Ma Dolphin e Konqueror ti offrono un metodo veloce e comodo per cambiare una singola associazione.

You can, for one, alter this in KickoffComputerSystem SettingsCommon Appearance and BehaviorFile Associations. This is the same as running kcmshell5 filetypes in a Konsole.

Alternatively, if you want to change multiple associations right quick, you would edit the *.desktop file directly, e.g. the file /usr/share/applications/org.gnome.Builder.desktop. For example, Gnome Builder associates with a great number of file-types which may not be desirable. So the line

   MimeType=application/javascript;   # we do not want all of these ....

may be shortened or commented out with # . Maybe a line

   InitialPreference=2
   X-KDE-InitialPreference=3

in the builder.desktop file helps to keep your previous default associated app, with builder being only secondary or tertiary option.

Fai clic destro sul file e seleziona Proprietà. La prima linea è descrittiva, qualcosa come:
Tipo: documento XML

Sullo stesso livello, a destra, c'è una chiave inglese. Fai clic su di essa e potrai aggiungere o cambiare un'associazione.

Analogamente, lavorando con una cartella, puoi cambiare il gestore di file predefinito in/da Konqueror, se scegli così o aggiungere un altro browser di immagini alle possibili associazioni.

Il sotto-menu Azioni

Il sotto-menu Azioni ti offre un sacco di cose interessanti da fare da Dolphin. Alcune possibilità appaiono solo quando utilizzabili con il file che hai selezionato. Alcune delle opzioni sono

  • Convertire un file di immagine in un formato diverso
  • Visualizzare un'anteprima del file
  • Scaricare un file remoto con KGet
  • Firmare e/o cifrare il file, a seconda del software di crittografia installato

Convertire e copiare tracce di CD audio

  • Inserisci un CD audio
  • Vai su questo CD in Dolphin: deve apparire come "Volume" nelle tue 'Risorse' in Dolphin o puoi raggiungerlo digitando audiocd:/ nella barra degli indirizzi.


Dolphin mentre mostra un CD audio


Ora noti che Dolphin propone un file WAV per ogni traccia, più:

  • una cartella CDA contenente informazioni indicizzate nel consueto formato CDA,
  • una cartella dell'intero CD contenente un file per ogni formato (.cda, .flac, .mp3, .ogg, .wav) contenente tutte le tracce,
  • una cartella FLAC contenente le tracce codificate nel formato FLAC (formato senza perdita di informazioni),
  • una cartella Informazioni contenente le informazioni CDDB,
  • una cartella MP3 contenente tutte le tracce in formato MP3,
  • una cartella Ogg Vorbis contenente le tracce codificate nel formato OGG.

Devi quindi solo copiare la cartella che preferisci nel tuo formato preferito per ottenere la relativa versione codificata del tuo CD!


timeline:/ and have your recent files as startup folder

Have your recent files always in Dolphin

In a current (2017, Version 16.08.3 of) dolphin (with baloo up and running), you can start up dolphin with a view of recently modified files: Just navigate to the address/location of timeline:/today/ (copy paste it to the address bar) or use it as dolphin start-up-folder in dolphin-settings. With older versions of dolphin, this required the below manual steps:

Dolphin has access to a large number of file transfer protocols (KIO Slaves). One of those is provided by the KDE semantic search system (Nepomuk). Nepomuk offers a transfer protocol named history. You can navigate to it by entering timeline:/ in the location bar.

One particularly neat thing there is the ability to have the Today folder from the timeline:/ protocol in the Places sidebar (you can just drag it there!). You can then change the name and icon (do a right click on the new Today entry and choose Edit entry Today...).

It could be very useful to have this view of recently used files immediately when you start Dolphin. Unfortunately, as of Dolphin 2.1 (part of KDE SC 4.9) this is not possible without editing the Dolphin configuration file. See this blog for more details on that.

To edit the configuration file, first close all Dolphin windows. Dolphin will save its configuration upon closing, overwriting any changes you might make!

Then use KRunner (Alt + F2) to edit ~/.config/dolphinrc with KWrite as follows: kwrite ~/.config/dolphinrc. You can of course use any other editor as well, like Kate. In the configuration file, locate the [General] section to edit the HomeUrl into: HomeUrl=timeline:/today and save the file. You should now have the today view as default and have the files you're most often looking for at your fingertips!

Collegamenti esterni


This page was last edited on 1 August 2019, at 11:15. Content is available under Creative Commons License SA 4.0 unless otherwise noted.