Glossario

Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page Glossary and the translation is 100% complete.

Other languages:
català • ‎čeština • ‎dansk • ‎Deutsch • ‎Ελληνικά • ‎English • ‎español • ‎فارسی • ‎suomi • ‎français • ‎Bahasa Indonesia • ‎italiano • ‎日本語 • ‎Lëtzebuergesch • ‎Nederlands • ‎português • ‎português do Brasil • ‎русский • ‎svenska • ‎українська • ‎中文(中国大陆)‎ • ‎中文(台灣)‎

Questa pagina si propone di fornire un riferimento non tecnico con anche collegamenti per ulteriori informazioni o dimostrazioni. Vedi anche Termini tecnici.

Una panoramica generale

Una guida visuale a KDE 4.0 e una registrazione dello schermo della 4.1 offrono un'eccellente panoramica di KDE Software Compilation 4 agli inizi.

Il seguente glossario è pensato per aiutarti a trovare la tua strada attraverso le nebbie di nuovi nomi e nuovi concetti. In alcuni casi puoi trovare un collegamento tra un componente di KDE 3 e il suo equivalente nel contesto del software di KDE SC 4.

Attività

Le Attività sono insiemi di oggetti di Plasma dotate di una propria immagine di sfondo. Un po' come i desktop virtuali, ma non del tutto.
Per esempio hai un' "attività di lavoro" che richiede la consultazione di fonti di notizie, una nota con le cose che devi fare, una Vista della cartella con i tuoi file legati al lavoro da fare e un'immagine di sfondo non invasiva.
Accanto ad essa, hai la tua "attività per il tempo libero", con anteprime di foto di famiglia e di cani, fonti di notizie dai tuoi blog preferiti, una Vista della cartella che mostra la tua collezione di film, un oggetto per twitter e naturalmente quell'immagine di sfondo di Iron Maiden che hai amato sin dai primi anni '80.
Alle 17:00 esatte passi dall' "attività di lavoro" a quella per il tuo "tempo libero".

Maggiori informazioni:

Creare le Attività

Akonadi

Il meccanismo d'accesso ai dati memorizzati per tutti i dati PIM (Personal Information Manager) in KDE SC 4. Un unico sistema di memorizzazione e richiamo delle informazioni permette efficienza ed estendibilità non possibili sotto KDE 3, dove ogni componente PIM aveva un proprio sistema. Nota che l'utilizzo di Akonadi non cambia il formato di memorizzazione dei dati (vcard, iCalendar, mbox, maildir ecc.), semplicemente fornisce un nuovo modo di accedere ed aggiornare i dati.
Le ragioni principali per la progettazione e lo sviluppo di Akonadi sono di natura tecnica, ad esempio avere un unico modo per accedere ai dati PIM (contatti, calendari, messaggi di posta...) da diverse applicazioni (ad esempio kmail, kword...), eliminando così la necessità di scrivere codice simile in più applicazioni.
Un altro obiettivo è quello di disaccoppiare l'interfaccia delle applicazioni come kmail dall'accesso diretto a risorse esterne come server di posta. Questa era una delle principali ragioni per segnalazioni di bug e richieste di nuove caratteristiche relative a prestazioni/velocità di risposta.

Maggiori informazioni:

Akonadi per KDE PIM
Wikipedia - Akonadi
Techbase - Akonadi (in inglese)

aRts

Il framework sonoro in KDE 2 e 3. La sua natura a singolo processo causava problemi quando venivano usate due sorgenti sonore. Nel ambiente Plasma è stato sostituito da Phonon

Maggiori informazioni:

Wikipedia - aRts
Sito di aRts (in inglese)

Contenitori

Un contenitore è un elemento che consente di raggruppare oggetti. Ogni contenitore gestisce la disposizione spaziale e le informazioni di configurazione del suo insieme di oggetti in modo indipendente rispetto agli altri contenitori.
Il risultato finale è che puoi raggruppare oggetti all'interno di un contenitore in funzione del tuo schema di lavoro, piuttosto che a seconda di basi gerarchiche.

D-Bus

Un sistema per messaggi interni di servizio.  Sviluppato da Red Hat®, è stato fortemente influenzato da DCOP di KDE3, di cui prende il posto.

Maggiori informazioni:

FreeDesktop.org: cos'è D-Bus? (in inglese)
Wikipedia: D-Bus

Dolphin

Il gestore di file predefinito in KDE SC 4. Presenta un pannello laterale (Risorse), ma la navigazione è principalmente effettuata tramite breadcrumb presenti sopra il riquadro principale. È possibile suddividere le finestre e le opzioni di visualizzazione possono essere applicate alle singole finestre. Il montaggio e lo smontaggio dei dispositivi USB può essere effettuato nel pannello laterale. Possono essere aggiunte altre cartelle al pannello Risorse. È inoltre possibile una vista ad albero.

Maggiori informazioni:

Wikipedia - Dolphin
La strada per KDE 4: Dolphin e Konqueror (in inglese)
Ars Technica: Un primo sguardo a Dolphin (in inglese)
Youtube - KDE 4 rev 680445 - Dolphin
Introducing KDE 4 Blog - Dolphin (in inglese)
Guida di UserBase alla gestione dei file

Extender

Gli extender sono un tipo speciale di finestre a comparsa che possono comparire da un pannello di Plasma per esempio. Gli extender presentano parti staccabili. Sono una novità arrivata in Plasma per KDE 4.2. Le notifiche utilizzano già questo sistema. Questo consente, per esempio, ad un utente di trascinare una notifica di uno scaricamento o della copia di un file sul proprio desktop e di seguirne lì l'avanzamento. Lo stesso può essere fatto anche per altri tipi di notifiche.

Maggiori informazioni:

Schermate di prove grafiche
Gli Elementi di Plasma (in inglese)

Flake

Flake è una libreria di programmazione utilizzata in KOffice e Calligra. Da un punto di vista del funzionamento fornisce le Forme per visualizzare del contenuto e Strumenti per manipolarlo. Le Forme possono essere ridimensionate o ruotate e possono essere raggruppate in un'unica Forma attorno a cui il testo può disporsi.

Maggiori informazioni:

KDE Community Wiki - Flake

Get Hot New Stuff

Get Hot New Stuff (GHNS) (Scarica le Novità) è uno standard aperto che facilita lo scaricamento e l'installazione di varie estensioni per le applicazioni. La nostra implementazione di GHNS è utilizzata da Plasma (ad esempio per scaricare nuovi temi del desktop) e da numerose applicazioni e oggetti.

Maggiori informazioni:

Sito di GHNS (in inglese)
Un articolo su GHNS in KDE SC 4 (in inglese)

Cartella Home

È il luogo nel tuo sistema dove vengono raccolti tutti i tuoi file. Puoi scrivere i tuoi file al di fuori di questa cartella, ma tutte le applicazioni sono configurate per proporla come posizione predefinita. È tutto più facile se tieni qui le tue cose.

Maggiori informazioni:

Wikipedia - Cartella Home

KControl

Centro di controllo di KDE per impostare le preferenze globali in KDE 3. Sostituito da Impostazioni di sistema in KDE SC 4.

KDOM

Un modulo KPart che rende disponibile a tutte le applicazioni la capacità di visualizzare KHTML DOM (Document Object Model). KSVG2 è basato su KDOM per KDE SC 4.

KHTML

KHTML è il motore di visualizzazione HTML per il desktop Plasma di KDE, è utilizzato dal browser Konqueror. Fornisce anche un KPart che permette a tutte le applicazioni KDE di visualizzare i contenuti web. Una novità introdotta, Qt WebKit, è inoltre disponibile per lo sviluppo di altre applicazioni e di Plasma.

Kicker

In KDE 3 la barra riposizionabile, di solito in basso nello schermo (talvolta chiamata Pannello), in cui si trovano gli avviatori delle applicazioni, il Pager e i pulsanti per avviare le applicazioni. Vedi Pannello.

Kickoff

In KDE SC 4 (e alcune ultime versioni di KDE 3), un menu d'avvio in cui le applicazioni sono ordinate per gruppi funzionali. "Preferiti" sostituisce la voce "Applicazioni più utilizzate" nel menu classico e le applicazioni possono esservi aggiunte. Tramite clic destro inoltre è offerta la possibilità di aggiungere le applicazioni al desktop o al pannello. L'accesso rapido alle applicazioni meno utilizzate è reso possibile tramite la casella di ricerca. Altri menu sono in sviluppo dato che KDE SC 4 può essere utilizzato con più di un avviatore.

Maggiori informazioni:

Anteprima di Kickoff (in inglese)
Documentazione del design (in inglese)

KJS

Il motore JavaScript della piattaforma KDE.

KInfoCenter

Kinfocenter è nato come parte di KControl, ma è eseguibile in modo indipendente a partire da KDE 3.1. In KDE SC 4 fino a 4.4 è stato sostituito da moduli configurati in Impostazioni di sistema, in particolare Solid. È stato reintrodotto come applicazione in KDE SC 4.5.

Maggiori informazioni:

KInfoCenter
Wikipedia - KInfoCenter

KIO

KDE Input/Output framework fornisce una singola API per operare sui file, sia locali che su un server remoto. Inoltre i KIO Slave forniscono supporto per singoli protocolli, alcuni particolarmente utili sono http, ftp, sftp, smb, nfs, ssh (fish), man, tar e zip.

Maggiori informazioni:

Una guida passo passo sui trasferimenti di file
Wikipedia - KIO
Linux.com - Domina i KIO slave (in inglese)
Superare le barriere della rete (in inglese)

Kiosk

Kiosk è un framework per limitare le possibilità dell'utente su una piattaforma KDE, ideale per l'utilizzo in ambienti bloccati come gli Internet cafè. È presente in KDE 3 e KDE 4, ma lo strumento di amministrazione, Kiosktool, è solo per KDE 3. Può essere utilizzato per configurare applicazioni per KDE 4, in alternativa è possibile gestire le configurazioni kiosk tramite modifica manuale dei file di configurazione.

KPart

Un KPart è un singolo componente del KDE Plasma desktop. Permette alle applicazioni di condividere i loro servizi con altre applicazioni. KParts consente a KMail e KOrganizer di integrarsi (come plugin) nella suite Kontact o a KHTML di visualizzare siti in Akregator.

Kross

Kross è un framework di scripting che permette il supporto a linguaggi di scripting multipli. Un sistema a plugin consente il supporto di ulteriori linguaggi nel futuro.

KRunner

La mini linea di comando accessibile dal menu classico, tramite la combinazione di tastiera Alt+F2 o con un clic destro sul desktop. In KDE SC 4 l'inserimento di una parte del termine cercato, visualizzerà tutte le possibili voci coincidenti.

Maggiori informazioni:

Youtube: KRunner in KDE SC 4.1

KSVG

KSVG permette il supporto alla grafica vettoriale scalabile in un browser che utilizza KHTMLKSVG2 estende questo per KDE SC 4.

KWin

KWin è il gestore delle finestre. Puoi cambiare le decorazioni delle finestre e temi. KDE SC 4 estende KWin fornendo supporto per gli effetti di composizione 3D sul desktop.

Maggiori informazioni:

KWin
La strada per KDE 4: la composizione in KWin (in inglese)
Panoramica video degli effetti desktop in KDE SC 4 (in inglese)
Youtube - Presentazione della composizione di KWin in KDE SC 4.0
Youtube - Introduzione e configurazione della composizione in KWin

Mini-CLI

Vedi KRunner

Nepomuk

"Networked Environment for Personalized, Ontology-based Management of Unified Knowledge", Nepomuk mira a rimuovere le barriere artificiali tra le informazioni per permettere la classificazione dinamica, l'organizzazione e la presentazione dei dati dell'utente. Se hai scaricato qualcosa da internet, ricevuto una email o scarabocchiato una nota, le informazioni sono ricercabili globalmente ed etichettate con informazioni pertinenti. Vedi Il desktop semantico per ulteriori discussioni di questo concetto.

Maggiori informazioni:

Pagina di Nepomuk su UserBase
Wikipedia - Desktop semantico (in inglese)
Wikipedia - Framework NEPOMUK
Sito web di NEPOMUK (in inglese)
NEPOMUK KDE (in inglese)

Oxygen

Oxygen è il tema predefinito di KDE SC 4. Progettato per portare "una ventata d'aria fresca" nel desktop rimuovendo le icone semplicistiche, tipo cartone animato e sostituendole con un tema pulito ed icone foto realistiche. Oxygen utilizza una tavolozza desaturata per evitare che le icone diventino una distrazione ed utilizza una dettagliata grafica scalabile (SVG).

Maggiori informazioni:

Wikipedia - Progetto Oxygen
Icone Oxygen (in inglese)

Pager

Un pager è un piccolo programma od oggetto del pannello che mostra la posizione delle finestre sul tuo desktop e, di solito, se hai parecchi desktop virtuali ti offre una panoramica completa.

Pannello

Vedi Kicker. In KDE SC 4 il nome "kicker" è abbandonato e il nome "pannello" è la norma. Le "Applet" sono in gran parte sostituite dagli Oggetti

Maggiori informazioni:

Pannelli

Phonon

Una API multimediale multipiattaforma che si interfaccia con gli esistenti framework come gstreamer e l' engine xine. KDE 2 e 3 dipendevano da aRts per il suono. Phonon lo sostituisce.

Maggiori informazioni:

Phonon
Wikipedia - Phonon
Sito web di Phonon (in inglese)

Plasma

In KDE SC 4 Plasma Desktop sostituisce KDesktop, kicker e il motore di oggetti desktop superkaramba. Gli oggetti sono chiamati Plasmoidi e vanno da quelli informativi a mini applicazioni come una calcolatrice o un dizionario. Gli oggetti di altre fonti, come gli oggetti di SuperKaramba o i Google Gadgets sono inoltre supportati.

Maggiori informazioni:

Wikipedia - Plasma
Sito web di Plasma (in inglese)
La pagina principale di Plasma
Domande frequenti su Plasma
Youtube - Oggetti di Plasma in quantità (parte 1)
Blog di Liquidat (in inglese)

Qt

(pronunciato come l'inglese "cute") Un framework/toolkit per scrivere applicazioni multipiattaforma. È utilizzato da molte applicazioni multipiattaforma come il browser Opera, GoogleEarth e Skype. Qt è sviluppato da Trolltech, ora parte della società Nokia. Qt costituisce la libreria di base su cui il software KDE è costruito.

Maggiori informazioni:

Qt Toolkit
Video dimostrativo di Qt (in inglese)

Solid

Solid fornisce una singola API per la gestione dell'hardware. L'hardware è raggruppato in "domini". I domini iniziali sono correlati a HAL, NetworkManager e allo stack Bluetooth. Dato che i backend per Solid possono essere inseriti facilmente, Solid aiuta gli sviluppatori di applicazioni a scrivere meno codice e a renderlo indipendente dalla piattaforma.

Maggiori informazioni:

Scopri Solid (in inglese)
Solid porta il controllo e la configurazione dell'hardware nella piattaforma KDE (in inglese)

Soprano

Soprano è un sotto-progetto di Nepomuk che fornisce un modo per memorizzare le informazioni raccolte come etichette, valutazioni, ecc. Questo rende disponibili le informazioni a Strigi

Maggiori informazioni:

Maggiori informazioni su Nepomuk-KDE: Soprano e l'integrazione con la piattaforma KDE (in inglese)

Strigi

Un demone per la ricerca in approfondite indicizzazioni, Strigi mira ad essere veloce e leggero. Utilizza inoltre l' hash SHA-1 che sarà d'aiuto nella identificazione di file duplicati.

Maggiori informazioni:

Strigi - il più veloce e il più piccolo programma di ricerca desktop (in inglese)
Wikipedia - Strigi

Impostazioni di sistema

Il sostituto di KControl (centro di controllo) in KDE SC 4. Fornisce un controllo modulare per la piattaforma KDE.

Maggiori informazioni:

Impostazioni di sistema
Impostazioni di sistema in KDE SC 4 (in inglese)

Threadweaver

Questa libreria di programmazione per thread distribuisce il lavoro tra i processori multi-core se disponibili, assegnando una priorità ai thread prima di metterli in coda per l'esecuzione. ThreadWeaver fornisce un'interfaccia di lavoro d'alto livello per la programmazione multithread.


Maggiori informazioni:

Perché più thread? (articolo tecnico) (in inglese)

Desktop virtuali

Un concetto comune dei gestori delle finestre per Unix è quello dei desktop virtuali. Significa che non hai solo uno schermo dove posizionare le tue finestre, ma parecchi. Quando passi ad un desktop differente (di solito tramite un pager), vedrai solo le finestre che hai avviato o spostato in quel desktop. Una finestra può anche essere resa "persistente" cioè visualizzata in tutti i desktop virtuali.

WebKit

Motore di visualizzazione HTML, originato da un fork di KHTML. Adottato da Apple e sviluppato per Safari. Webkit porta indietro tutte le funzionalità in KDE SC 4, dove è disponibile tramite le Qt.

Maggiori informazioni:

Il sito di Webkit (in inglese)
Wikipedia: Webkit

Widget

Collins English Dictionary: "Qualsiasi piccolo meccanismo o dispositivo il cui nome è sconosciuto o temporaneamente dimenticato." In termini di KDE software, un widget (oggetto) è un singolo componente nell'area di lavoro. Altri nomi comuni analoghi sono "applet" o "gadget". I temi di Superkaramba, della Dashboard di Apple, i Google Gadget, gli Yahoo Widget, i Vista Sidebar Widget, i widget di Opera sono tutti esempi di altri sistemi di widget (alcuni dei quali sono anche supportati da Plasma).

X-Server

Il Server X rappresenta uno strato di base su cui le varie interfacce grafiche come Plasma desktop di KDE sono costruite. Gestisce gli input di base del mouse e della tastiera (sia locali che remoti) e fornisce procedure grafiche elementari per disegnare rettangoli ed altre primitive.

XMLGUI

Un framework per programmatori per progettare l'interfaccia utente. È ampiamente utilizzata da KParts

Maggiori informazioni:

Wikipedia - XMLGUI
Wikipedia - Qt Style Sheets (in inglese)

ZUI

La "Zooming User Interface". "Riducendo la vista gli utenti possono ottenere una panoramica di tutti i raggruppamenti di oggetti che hanno fatto. Questi raggruppamenti possono riflettere i progetti a cui stanno lavorando, possono essere modi per organizzare differenti insiemi di file, ecc. Passando sopra o facendo clic su uno di questi gruppi quando la vista è ridotta, gli utenti possono sia avere un'anteprima del raggruppamento che ingrandire la vista sul quel raggruppamento così da visualizzarlo a piena grandezza sullo schermo fisico." aseigo.

Maggiori informazioni:

Dimostrazione della ZUI su Youtube



This page was last modified on 22 August 2013, at 15:06. Content is available under Creative Commons License SA 4.0 unless otherwise noted.